Idee per Mise en place di Matrimonio

La “mise en place” è un termine francese che indica la predisposizione sulla tavola di tutti i materiali utilizzati per il convito. La preparazione accurata della tavola, eseguita sì con fantasia ma anche seguendo qualche regola, garantisce un servizio scorrevole del personale di sala e agevola i movimenti dei commensali durante il banchetto.

Casina di Macchia Madama

I componenti della “mise en place” (che letteralmente significa “collocata nel posto”) sono: stoviglie (sottopiatti, piatti, fondine, tazze da consommé, piattini portapane, ciotole per insalata etc.), bicchieri (per acqua e per tutti i vini previsti per il pasto), posate (coltelli da carne ecoltelli da pesce, forchette, cucchiai, cucchiaini etc.), tovagliati (tovaglie, tovaglioli, sopratovaglie, tovagliette all’americana), accessori vari (saliera e pepiera, oliera e acetiera, formaggiera etc.).

Villa San Nicola

 

Rifiniscono la tavola della festa elementi decorativi quali: drappi o nastri di tessuto a contrasto con la tovaglia, segnaposto, sassolini di cristallo o altri oggetti a tema con la festa, centrotavola, addobbi di fiori o frutta, portatovaglioli, la carta del menù ed eventualmente un piccolo presente (bomboniera o altro) per i commensali.

Tenuta dell’Olmo

La “mise en place” è diventata oggi una vera e propria composizione armonica di forme e colori, studiata in linea con il tipo di evento e con la location che lo ospita. Nella scelta degli abbinamenti non vengono trascurati nemmeno stagione, momento della giornata (giorno o sera) e tipo di illuminazione a disposizione per far risaltare l’intera scenografia e, ovviamente, i tipi di cibi e di preparazioni che si andranno a servire.

Food & Beverage Ricevimenti

I materiali utilizzati possono essere tra i più diversi, dalla porcellana per i ricevimenti più raffinati, abbinata a bicchieri di cristallo, posateria in argento e tovagliati di lino ricamati, ai coordinati di carta utilizzati in occasione di party informali a casa.

Infinite sono le possibilità di abbinamento e i risultati scenografici che si possono ottenere curando i più piccoli particolari. Le candele accompagnano il banchetto serale con le loro luci vive e tremolanti. Spesso la “mise en place” è arricchita da elementi presi in prestito dalla natura, il più delle volte si tratta di frutti o fiori di stagione.

 

 

 

Castello della Castelluccia

Palazzo Cardinal Cesi

Ille-Roif

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.